io e alcide

ululato da Pralina alle ore 09:04 martedì, 10 marzo 2009

il mio oblò gemello, è uno dei migliori della Splinderlist e per me dovrebbe vincere un premio in denaro altroché avards e nominesciens… un premio in denaro! http://versieversacci.splinder.com/


Cara mamma, non preoccuparti per me se a volte non riesco a prendere la linea, sì è vero sono partita da casa tua che sembravo il Gobbo di Notre Dame, ma avevo il sacco a pelo dietro la schiena, te non devi preoccuparti quello è un poncho islandese era bianco di puro telaio fatto di lana… non ricordo la parola… vergine? che strano termine, obsoleto, mah… le cose vanno benissimo, questo come gli altri fine settimana è stato caratterizzato da un’attività ludica molto importante. Alcide Brunazzi detto “Sorbole” mi ha offerto una cena al microbiotico (microbiotico per le porzioni),  mi aveva promesso di portarmi al Grand Hotel di Rimini, poi si è optato per il Centro Anziani che fa varie attività ma che non contemplava ancora (non ancora) le nostre. Diciamo che si è trattato di una “okkupazione” in piena regola ma durata una notte, c’era anche la lavagna coi gessetti così abbiamo segnato i punti, la mattina dopo che era l’otto matto, eravamo tranquillissimi e con due faccine insonni da paura, a spararci un cappuccino e due croissant allo zabajone a testa in un bar nell’hinterland lì vicino.
Domenica pomeriggio dopo vari impegni di tipo ricreativo (si unisce il futile al dilettevole) eravamo tra Bagnacavallo e Faenza su un prato a casaccio a rotolarci sull’erba dalle risate, perché abbiamo buttato giù un testo veramente esilarante che porteremo al prossimo Festival della Canzone di lingua Italiana.

 

Alcide e Pralina, come Albano e Romina, la nuova coppia che spakkerà alla grande. Non preoccuparti mamma, io come sai, come hai sempre saputo, sono adultera e maggiorente, non farei mai cose che potrebbero, non le farei mai. Sono abbastanza responsabile di me. Non preoccuparti, il test di gravidanza ORMAI!, se proprio proprio non arrivassi più alla fine del mese potrei pensare alla menopausa, o alla Laura Pausini, forse uno shock profilattico, al limite ripeto i testimonials per le allergie, mi hanno detto che sono allergica agli hackers di gatto, quelli dei panini, e le gramigne, i funghi del bagno no e nemmeno i licheni, ma ci sono dei momenti che la cosa si fa più dura, sì, però meno male che mi porto sempre l’ombrello dietro. Ormai non piango più per amore, ma piango per le gramigne.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...