il tabù del corpo

ululato da Pralina alle ore 14:03 domenica, 07 maggio 2006

Parole rubate dal meraviglioso Blog di Alderano, al post in data 23 aprile 2006… perché sono parole che condivido in pieno, ma non avrei saputo scriverle così pienamente… e allora siccome le condivido, le prendo anche per me!!!
 
Grazie Alderano.

 

“Noi siamo selvaggiamente religiosi, scriveva Bataille. 

Religioso è il corpo, è l’unione dei corpi che si amano, come in un romanzo di Henry Miller. E’ l’intimità delle coscienze che si produce in questa unione, questa fusione incandescente di esseri che si toccano, si contagiano, trapassano l’uno nell’altro. Gli esseri che escono dalla loro separatezza e si fanno Altro – Questo non è più il Mio corpo.
 
Le religioni hanno sempre avuto il tabù del corpo, della sessualità, perché in uno scambio erotico, in un corpo a corpo che è – immediatamente, senza mediazioni – anima ad anima, in quello scambio si produce un’intimità che sfugge al potere, a chi vuole il controllo sulle coscienze. Perché il contagio con l’Altro rende autonomi, e mostra la ricchezza della vita. Il tremito meraviglioso dell’essere si svela solo a chi si denuda, per tornare a Hegel attraverso Jean-Luc Nancy. Insegnava Spinoza, grande maestro di etica, ed etica profondamente, cosmicamente religiosa, eppure, allo stesso tempo, condannata come atea, eretica (dunque sfugge a quel reservatum ecclesiasticum: a quel potere temporale di chi ritiene lo spirito come propria riserva di caccia) – i corpi producono tante più idee, e tanta più verità, nel momento in cui entrano in contatto con gli altri, in cui escono dalla loro isolatezza, quando incontrano l’altro, e quando lo incontrano senza custode, in piena autonomia, quando escono dal recinto facendo esperienza, arrischiando il proprio essere, la propria esistenza nella meravigliosa immensità della vita, mettendosi in gioco nella vita che è sacra di per sé senza un sacer-dote (colui che dispensa il sacro) che indichi l’essenza, il bene, il giusto – tutte cose che occorre scoprire da sé.”
 
 
 
 
Annunci

8 risposte a “il tabù del corpo

  1. Questa è poesia pura. Ammutolisco davanti a queste parole e prendo atto. E provo un tantino di invidia per colui che ha saputo esprimersi in maniera così completa

    p.s. Non ho trovato il blog di Monica, dov’è?

  2. Ho provato a cercarlo ma mi dice che su iobloggo non c’è niente, qualche giorno fa però c’era e c’erano tutti i post, probabilmente l’ha fatto togliere perché era uno schifo: la piattaforma è adolescenziale, piena di bannerini pubblicitari e nei suoi post degli anni scorsi mancavano i commenti… o non erano stati trasferiti o non è stato possibile farlo… probabilmente sta cercando casa altrove, lo spero!!!!

  3. questa situazione di Splinder ci ha buttato a tutti nel panico e ha creati grossi danni (molti non riescono a traslocare), sono stati veramente dei cialtroni e non consola il fatto che molti abbiano trovato altri blog, perché avrebbero potuto avvertirci con un anticipo di almeno un anno… ma il condizionale in Italia non si usa e non serve a nessuno, le cose si fanno così alla carlona, da un giorno all’altro e senza le adeguate informazioni s.i.c.

  4. ah no, guarda l’ho trovato!!!! prova a cliccare QUI http://monicamarghetti.iobloggo.com/

  5. Sì sì, l’avevo trovato anch’io e le ho lasciato un commento. Dimmi, come si fa a linkare un blog? Su Splinder d’era il bottone linkami ma qui?
    Considerami pure infantile ma mi mancano gli emoticon.Ecco vorrei gli emoticon di iobloggo, ma solo quelli…….

  6. bisogna inserirli tramite HTML così ad esempio 😀 🙂 8)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...