unire l’ente futile all’ente dilettevole

ululato da phederpher alle ore 13:08 sabato, 31 ottobre 2009

Indovina indovinello, cosa presiede il Prof. Zoppello? Forse manco suo cugino sa che il suddetto è il Presidente dell’Ente Nazionale Sementi Eletti (ENSE), come si apprende da un comunicato del Consiglio dei Ministri. L’Ente ha anche il suo bel sito, tutto verde, la sua ottima sede in quel di Milano, funzionari, portieri e addetti alle pulizie, e il suo giusto peso nei finanziamenti pubblici. Sì, ma di che si occupano? Certificano i prodotti sementieri (anche gli OGM?), controllano le piantine di ortaggi e brevettano le “novità” vegetali, spedendo probabilmente le royalties al Vaticancro, dato che dicono di essere i rappresentanti dell’Altissimo. Con un facile giro sul sito par di capire che se uno si alza la mattina e trova una patata mega nell’orto, la può portare all’ENSE dove loro ci appigliano un timbro sulla buccia, legalizzando così l’esistenza del tubero clandestino. Oltre all’ENSE abbiamo poi una pletora di Enti, tutti molto meritori come l’ACI (del quale sono stato socio per due decenni almeno), ai quali il Governo ha imposto una “ristrutturazione” per un loro miglior funzionamento. Insomma, fra un pò conteremo i morti anche in questo campo. Fra i confermatissimi, però, già troviamo una serie di nomi e sigle illustri e degnissime. L’Istituto Agronomo per l’Oltremare ad esempio. Che fanno costoro? Intanto il sito è in inglese, ma pare si occupi di ricerche agricole nei Tropici, ottimi luoghi, sembra, per fare “ricerche”. Sopravvive l’Istituto Postelegrafonico: alzi la mano chi di voi ha mandato un cablo via telegrafo negli ultimi ventidue anni. E come rinunciare alla Scuola Archeologica Italiana in Atene, dove gli aspiranti reperitori di vasi micenei si rivolgono notoriamente a frotte? Scuola antica, peraltro, visto che esiste da oltre un secolo. E per i giovani molestati a scuola c’è qualcosa? Ma certo che sì, qui abbiamo nientepopodimenocchè l’Agenzia Nazionale Per I Giovani, il cui onorevole scopo è lo sviluppo della solidarietà e della tolleranza al fine di rafforzare le “coesione sociale”. A scuola vi minacciano con un temperino? La vostra fidanzatina viene stuprata, filmata e resa celebre su Yutubb? Niente paura, si chiama l’ANPIG, che celeri celeri arrivano, montano un bel gazebo, raccolgono firme e vi regalano quattro santini di Don Bosco e cinque di San Ciccillo. Potrei continuar per ore, ma il tempo, tiran, mi manca. Un dubbio, pria del desinar, feroce, m’assal: non è che il Prof. Zoppello è dentro ai Consigli d’Amministrazione e/o Collegi Sindacali di alcune di queste indispensabili realtà? Forse, ahimè, non lo sapremo mai.
 
phederpher
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...