all’età matura

sabato, 29 ottobre 2011

 
Un tronco d’albero contiene la sua carne
 
 
un corpo giallo, ancora caldo di sole,
 
 
appena baciato e scavato, appena fresco
 
 

e già pronto a ritornare alla polvere

 

indugia a trattenere le spire della vita.

 

Quel tronco palpita in mille rivoli d’oro,

 

nelle arterie esuberanti, un po’ essiccate,

 

e la sua corteccia è un manto di pelle.

 

L’umore umido, l’acqua segreta, la linfa,

 

stanno salendo a sposarsi col cielo,

 

la pelle diventa ogni giorno più lieve.

 

Fragile non è la stagione dell’infanzia,

 

quando rialzarsi è facile come cadere.

 

Pralina

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...