una poesia di davide serri

-Ma che bello esser formiche
sempre in fila tutto il giorno,
trasportar paglie e molliche
che scoviamo tutt’intorno.
-Le portiamo al nostro nido
per non rimanere senza
quando il freddo si fa infido:
ce lo dice l’esperienza.
-Mentre tutti gli animali
se la spassano d’estate
a trombar come maiali,
noi sgobbiam tutte sudate.
-Lavoriam per la Regina
che si magna proprio tutto
dalla sera alla mattina:
e noi sempre a becco asciutto.
-Lo facciam perché teniamo
al futuro della razza,
non perché ci divertiamo
a ingrassare quella pazza.
-La Regina partorisce
tonnellate di formiche,
e noi a farci il culo a strisce
con le nostre nuove amiche.
-Di sicuro non è molto,
ma un insetto è ancor più strano:
tra gli insetti è il vero stolto,
il suo nome è l’italiano.
-E’ più scemo dei somari:
lui lavora come un pazzo
per nutrir parlamentari
che non danno indietro un cazzo.
-Noi facciamo i sacrifici
ma la nostra razza è forte,
gli italiani son felici
di sgobbar fino alla morte.

Davide Serri

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...