Archivi categoria: groucho-marxismo

GLI ANNI DI PONGO

<< Appartengo a un frammento di generazione colpevole di un eccesso di sensibilitá, in un’epoca dalla quale ogni sensibilitá é bandita…..>> Pino Cacucci

Prima che qualcun* mi bacchetti di nuovo sulle dita perché ho pubblicato qualcosa che non era di mia proprietà, dirò subito che ho trovato questa foto in rete, non c’erano attribuzioni, e visto che sono una ladra per amore (sono stata adolescente in anni nei quali l’esproprio proletario faceva tendenza), l’ho ridistribuita. Ma sono sempre pronta a renderla, con tante scuse. Come quella volta che rubai un fiore enorme, bellissimo, esposto fuori dal negozio, e il commerciante fiorentino mi rincorse per tutta via de’ Neri. Roberto “Freak” Antoni non l’ho conosciuto personalmente, ma impersonalmente, in quanto pubblico di merda durante uno spettacolo che lo vedeva protagonista insieme alla banda di “Lupo Solitario”, ovvero Maurizia Giusti al secolo Syusy Blady, Patrizio Roversi, Vito, i Gemelli Ruggeri. Non ricordo in quale teatro fossimo né l’anno, ma doveva essere più o meno il 1986. La cassiera del bar scambiò me che allora avevo i capelli più scuri per Syusy Blady e mio marito (impomatato e coi baffetti) per Eraldo Turra dei Gemelli Ruggeri, fu un equivoco molto divertente. Freak Antoni fece il suo show di poesie demenziali e poi al termine di una poesia con il finale a sorpresa “ce l’hai centomila lire da prestarmi?” mi guardò intensamente e notando il mio imbarazzo mi fece il segno di “caghetta” con la mano. Non dimenticherò mai i suoi occhi, il suo sguardo magnetico, il suo ghigno meraviglioso, l’espressione sarcastica ma al contempo buona. Era un grande. Un signore. Umile, come tutti i grandi. E’ proverbiale, la spiga piena guarda sempre in basso. Ora non voglio dire troppe sciocchezze come mio solito, ma ormai sono in ballo e devo ballare. Magari una blogstar l’avrebbe raccontato meglio, io sono della schiera degli imbecilli e degli scarsamente impegnati che hanno sempre amato il genere demenziale, che si mettevano a ballare quando ascoltavano “Fagioli” o “Karabigniere blues”. Ho risentito proprio ieri Roberto in un’intervista per una web tv. Diceva cose sacrosante. Nei cosiddetti “anni di piombo” che lui ribattezza “anni di pongo” non esisteva solo la lotta armata, ma anche la lotta creativa, intuitiva, pittorica e non per questo disarmata ma disarmante solo che noi avevamo altre armi. L’invenzione degli Skiantos fu una atto geniale di sovvertimento di una seriosità (che non sempre corrispondeva a serietà) imposta da gran parte del movimento antagonista e studentesco degli anni settanta, che imponeva slogan e schemi, che etichettava ogni cosa in “di destra” e “di sinistra”, e che guardava con diffidenza tutto ciò che non era attribuibile. Gli Skiantos non avevano schemi ma desideri, idee estemporanee da sviluppare, provocazioni, anche divertimento. Si muovevano come il pesce di nome Wanda in un grande acquario di spunti creativi, magari raccolti da articoli di giornali o storie ascoltate al bar di provincia. Erano la punta di diamante del rock demenziale in Italia, ma anche del punk nostrano, però in versione più godereccia. Sì perché il punk inglese ci dava giù di piercing e catene, loro al massimo si stracciavano le magliette e gettavano gli ortaggi sul pubblico. Durante un concerto in un noto locale bolognese anziché esibirsi cucinarono spaghetti, e al pubblico che li insultava chiedendo i soldi del biglietto, risposero “noi siamo l’avanguardia”. La loro eredità verrà raccolta da Elio e Le storie tese ma anche da una miriade di altri gruppi meno noti. Oggi sono “anni di niente” e di deserto, è vero, tante cose sono sopravvissute come schegge impazzite, però l’Italia come diceva Freak Antoni è un paese a forma di scarpa e quindi inaffidabile di per sé, dove non c’è gusto a essere intelligenti. E va da sé che il riferimento all’ottusità delle major discografiche, dei locali, dei giornalisti e altro, ma anche di quel “pubblico di merda” amorfo e consumista (quando è moda è moda) che sbeffeggiavano durante i loro spettacoli, è calzante. E non solo, si potrebbe parlare all’infinito della triste sorte della cultura e dell’arte in questo paese scarpa che negli ultimi decenni così vuoti e così televisivi ha prodotto una serie infinita di sòle ma pochissima roba sostanziosa. Io sento la sua morte come una sconfitta, e se sono felice che ci siano stati, e non parlo solo di Roberto Antoni ma anche di Piero Ciampi, di Victor Cavallo, di Andrea Pazienza, e di tanti altri, altre, geniacci (il femminile di genio non esiste) maledetti, mi sembra tutto pazzescamente ingiusto. Ma si sa che dio non è mai stato dalla nostra parte o forse teme troppo la concorrenza.

AL C.P.A. FIRENZE SUD IL 30 GENNAIO LA SFILATA DI BASSA MODA

Lunedì 30 gennaio presso il CPA Firenze sud nella sala cinema “E.Signori” gremita e festante si è tenuta la terza attesissima sfilata di bassa moda E’ DI RIGORE L’ABITO DA PERA E BOICOTTA OMSA organizzata dal Partito Groucho-Marxista d’Italia e Officine Cinematografiche. Presentavano l’evento Pralina Tuttifrutti e Mario Cavallero con la valletta Urzula, insonorizzava l’ambient Freddie Villarosa protagonista anche di un’azione Novaradio Free. Meravigliosa la passerella finale con mascherata di Renzi in varie versioni. A seguire proiezione del film “Una notte a Casablanca” coi fratelli Marx a cura delle Officine Cinematografiche. All’entrata del cinema nel corridoio antistante, esposizione mercatino delle autoproduzioni a cura delle stiliste Enza maglieria e Yaya borse, gradita presenza di Vittoria bigiotteria con le pentole di alluminio riciclate. 

Qui sotto alcuni momenti della serata, la cena sociale…

Il backstage, ovvero cosa avveniva dietro le quinte. La presentatrice con uno dei modelli della sfilata, Modello Giuditta.

Il top dell’ambiente della moda, cocktails a cura di Brucaliffo Sara.

A questa sfilata non poteva mancare un tocco di classe, ecco a voi siniore i Cristiani di I.O.R. un po’ diavolo un po’ acquasanta (bestemmione in diretta) un applauso a un vero momento di pret a porter…

Break molto sobrio con la valletta Urzula.

Rocco D’Abbiocco, si indossa una sola volta e non si cambia mai.

Modello Dolce & Bottana… quest’anno la donna va di moda ironicamente sottomessa, con gioiosi ritorni al focolare, mentre la crisi incalza l’uomo le chiede di restare a casa, la uccide se necessario… una creazione fashion Dolce & Bottana e Oliviero Tarzanelli.

Modello Omsa Rapina, perché quando non sarà più possibile lavorare in Italia, saremo costretti a rapinare le banche, ecco un nuovo modo di indossare le calze, ammirate l’eleganza di questa modella meravigliosa… nella versione anche Golden Lady di Piombo e Si Si i gambaletti con il doppiofondo per il taccheggio facile.

 

da Fi-Renzi a Sbirul-Renzi con incredibile inserto Maya-Renzi, i nostri fantastici amici sfilano in passerella ballando e inneggiando al nostro beneamato leader maximo

30 gennaio 2012 al CPA Firenze sud

Dopo il successo delle scorse edizioni, non poteva non succedere. E così si ragionava con lo zio Giò delle Officine Cinematografiche di un terzo evento. Ancora più bello e più incazzato, con torte patafisiche, musica con diggiei dal vivo, expo di abbigliamento autoprodotto e scambio regalo di vestiti e accessori. Cerchiamo modelli e modelle di tutte le taglie, sessi, colori e misure per la terza sfavillante e scintillante (e anche esplosiva) sfilata di bassa moda che si terrà al Centro Popolare Autogestito di Firenze sud. Faremo satira e ci divertiremo a detournare con zero spese e tanta fantasia i modelli dominanti, imposti da stilisti misogini, prelati (da qui pret a porter), palazzinari, cementificatori, normalizzatori, visi pallidi, massoni e missoni, eredi del berlusconismo machista arrivista, rampanti fichetti renziani e tutta la Firenze (e non solo) di Pitti Potta. L’evento è itinerabile, situato durante una proiezione di un film dei Fratelli Marx e organizzato dal PARTITO GROUCHO MARXISTA D’ITALIA e OFFICINE CINEMATOGRAFICHE, con la partecipazione esagerata delle BRIGATE GROSSE. La moda siamo noi. C’è ancora molto tempo ma non troppo, stanno già arrivando tante adesioni, in particolare cerchiamo i Calvi Klein, ma ogni contributo (anche sotto forma di pubblicità e recensioni) sarà benvenuto.

LA PRESENTE EDIZIONE SARA’ DEDICATA ALLE LAVORATRICI DELL’OMSA CHE SONO STATE LICENZIATE DA QUESTA MULTINAZIONALE CHE PREFERISCE SPOSTARE LA DITTA IN SERBIA E TOGLIERE LAVORO ALLE FAENTINE. LO SLOGAN E’ “MA PIUTTOSTO MI METTO AI PIEDI UN PAR DI BUSTE DELLA NETTEZZA!”

“La miglior sovversione non consiste forse nel distorcere i codici anziché nel distruggerli?” Roland Barthes

PROGRAMMA DELLA SERATA

* ORE 21 CENA SOCIALE (prenotarsi presso il CPA)

* ORE 22 PUNTUALI SFILATA DI BASSA MODA NELLA SALA DEL CINEMA “E.SIGNORI” SECONDO PIANO DEL CPA FIRENZE SUD. PRESENTANO PRALINA DIAMANTE E MARIO CAVALLERO, INSURRE-SONORIZZA LA SERATA FREDDIE VILLAROSA, PARTECIPERA’ LA FIRENZE CHE NON CONTA MA CHE VALE

* MERCATINO DI AUTOPRODUZIONI MODA FASHION E ACCESSORI NEL CORRIDOIO ANTISTANTE IL CINEMA, BUFFET E ABBEVERAGGI AL BAR DEL CINEMA

* DOPO LA SFILATA PROIEZIONE DEL FILM DEI FRATELLI MARX “UNA NOTTE A CASABLANCA” A CURA DELLE OFFICINE CINEMATOGRAFICHE

* A SUIVRE ANCORA FESTE DI COMPLEANNI E GOZZOVIGLIE VARIE

* TUTTO IL NOSTRO AMORE E LA NOSTRA SOLIDARIETA’ AI MERAVIGLIOSI STRACCIONI DEL CIRCOLO ANARCHICO SGOMBERATI IL 19 GENNAIO DALLA GIUNTA DI MATTEO KENZY

il secondo defilé di bassa moda (gennaio 2007)

* se della prima sfilata di bassa moda (Emerson la prima occupazione) organizzata dalle Officine Cinematografiche e Partito Groucho Marxista d’Italia – portavo una tuba nera di seta, parrucca giallo canarino, trench giallo con cinquanta spillette, gonna nera a pois bianchi e pinne da sub – esistono solo poche foto in bianco e nero su carta e qualche testo dattiloscritto era il 1991 [modello sado-naso, Rocco Marocco, Armadi, Va…lentino, ecc.], del secondo esiste una documentazione migliore, ma sono stati momenti fantastici… in attesa del terzo evento il 30 gennaio 2011

ululato da Pralina alle ore 03:53 martedì, 23 gennaio 2007 

Io non so che si può scrivere alle 4 e mezzo del mattino, ubriaca persa come sono tornata a casa, ubriaca no, diciamo come sono ora, che non essendo abituata a bere (non più) ed essendomi ci vi si mi si, scolata vino e cocktails in una quantità superiore al dovuto… e la colpa è anche di sifossifoco con il quale ho avuto un incontro molto bello nel cesso (adesso detta così può far galoppare le fantasie di quelli che in rete ci vanno per fare una certa pratica autoconsolatoria) del Centro Popolare Autogestito mentre mi aggiustavo il rimmel e che per prima cosa mi ha detto “Ma guarda che bella fica” una roba fiorentina che significa più o meno tutto e nulla ma che può fare anche piacere specialmente a una certa età, e che anche lui mi ha offerto da bere…

beh, non è stato un riconforto morale sentire gli uccellini tornando a casa con Giò, l’aria è troppo mite per gennaio e io sono preoccupata per l’effetto serra: temo che saremo costretti a mangiare fragole e asparagi tutto l’anno. Scusate, ora magari dal mio aspetto non sembra, ma devo ancora smaltire i postumi, e allora faccio un post… tanto sono sicura che mi volete bene lo stesso e che non mi sgriderete per questo. Posso fare un rutto? Il defilé di bassa moda è andato così bene che non avrei mai cruto (termine nuovo di pacca, melangiato col fransé). Cosa dire della sfilata? E’ andata veramente bene, c’era tanta gente nella sala del cinema, tanta che forse non c’è nemmeno alle presentazioni di un grande scrittore che forse si fa vestire da Rocco D’Abbiocco, da Tony Merdace non so. Anche per merito di Freddie Villarosa e Roberta WJMeatball. Ma soprattutto ci siamo divertiti. E questa è l’unica cosa che conta. Appena posso metto le foto e i testi. Buona alba a tutt*!

Due bei resoconti della soirée sui blogghi di sifossifoco e Tirabaralla.

ululato da Pralina alle ore 19:45 mercoledì, 24 gennaio 2007

Foto della sfilata di bassa moda testi e presentazione di Pralina Tuttifrutti * 22 gennaio CPA Firenze sud

(post in allestimento… nella foto sotto, Brugola Rossa e il suo cappello magico di Brandamaglia)

 
Rocco D’Abbiocco… Lo stilista scopre la persona che dorme, questa metafora della Bella addormentata di città, sempre alle prese con il tempo che manca, ma come si fa (come sifossifoco nella foto con una nostra amica) a essere sempre a posto quando si fa colazione coi biscotti transgenici del Mulino Bianco,  quando ci sono i bambini da portare all’asilo, c’è la droga da spacciare ai giardinetti adiacenti, la nonna da rinchiudere, il lavoro in ufficio, la cena passata nel traffico cittadino, il dopocena col gruppo d’acquisto, la notte trascorsa davanti a Sky a farsi le seghe… allora lo stilista che è il più furbo di tutti inventa un nuovo modo per conciliare questi diversi momenti et voila Rocco D’Abbiocco, si indossa una volta sola e non si cambia mai. Rocco D’Abbiocco è un elegante mix di eleganza e perversione, le righe snèllono (snelliscono non mi piace), quindi si può portare anche la taglia 46 a patto che si faccia outing sui blog e si confessi di essere dei ciccioni. Rocco D’Abbiocco è un nuovo modo per sentirsi bene col proprio corpo senza andare in palestra, per sentirsi bene coi propri panni e farsi sentire agli altri, senza quegli inutili e costosi deodoranti, che rovinano la fragranza degli slip portati due mesi, Rocco D’Abbiocco è una vera rivoluzione per chi ama stare comodo senza rinunciare al disgusto di sé stesso e degli altri. 

Enrico Co-Co-Co… Lo stilista scopre che esiste il precariato e si diverte a giocarci sopra, facendosi beffe dei co-co-co,  che verranno gettati via dopo il termine del contratto… quale modo più gioioso per rappresentare il lavoratore odierno, sempre alle prese con uno stipendio da fame, con questa moderna schiavitù che è il lavoro contemporaneo… interanale non so… comunque… quale modo più gioioso per simboleggiare lo stato d’animo dei lavoratori dei call-center o di tutte quelle altre gioiose galere nelle quali i lavoratori per un pezzo di pane secco sono costretti a remare anche in quei giorni… lavoratori, gioiosi buffoni, io me ne infischio di voi, dice lo stilista, io abito a Beverly Hills  e mi pulisco il culo nella carta igienica di seta… lavoratori = schiavi, ecco il concetto; e la rappresentazione della precarietà, di questo sentirsi spazzatura, sta in questi splendidi modelli di una semplicità disarmante, notare il taglio genuino e la mancanza di maniche, un colpo di genio dello stilista per ribadire l’impotenza degli schiavi… signori, Enrico Co-co-co! un modello che da solo copre lo stipendio di un precario!

…à suivre!

ululato da Pralina alle ore 19:48 venerdì, 26 gennaio 2007

(2 – continua Foto della sfilata di bassa moda testi e presentazione di Pralina Tuttifrutti * 22 gennaio CPA Firenze sud)

Modello Autunno-Autunno… by Tirabaralla… Signori, un modello che non può mancare nella nostra collezione da ottobre in poi, ammirate questa magnifica gonna fatta di vellutino in croste, un tripudio di colori che non se ne vedono nemmeno nel New England, un tipo di topa fantastica che prende spunto dalla volontà del nostro stilista di erigere un monumento vivente alle 4 stagioni… signori, lo stilista quest’anno la vuole così… tenera, vellutata, cremosa, con pezzi di foglie e frutta intera dentro, non trattata con anticristogamici, completamente priva di additivi, di nitriti… una donna tutta nature… colori di autunno, anche nella versione autunno caldo (con l’accendino).

Ragazza Tam-Pon… Lo stilista oggi dice che vanno di moda le mestruazioni, questo ciclo archetipo femminile di 28 giorni come febbraio il carnevale, una gioiosa cascata di assorbenti per signora, retti da uno zampillo di skotch… ecco il colpo di genio dello stilista, che un bel giorno si alza dal letto con l’idea che si è fatto della donna, una donna mestruata 365 giorni l’anno, sempre alle prese con tutto ciò che riguarda l’ufficio e la droga da spacciare ai giardinetti e tutto quello che sappiamo, ma consapevole della sua piccola fontana di sangue, della sua cascatella di globuli, della sua perdita di sali minerali… una donna che quest’anno sarà sempre mestruata, così dice lo stilista e noi ci crediamo… perché io, dice lo stilista, non sono feconda a nessuno!… un applauso, signori, per la ragazza tam-pon.

…a suivre!…

 ululato da Pralina alle ore 09:22 martedì, 30 gennaio 2007

In attesa di postare altre foto della sfilata di bassa moda, vorrei fare alcune considerazioni sulla bassa moda e su quanto sia importante sostenerla.

Alla maggior parte dei lettori di questo blog magari della bassa moda non gliene frega nulla, preferiscono quando si parla di pippe (ne riparleremo, abbiate pazienza), comunemente si pensa che gli stilisti non abbiano alcuna influenza sul nostro abbigliamento, soltanto perché non indossiamo capi firmati tipo Yves-Sad Laurent e il suo modello Sado Naso, Aspra e Lontana eccetera eccetera.
Invece no, quei capi indossati dalle stampellone ce li ripropongono, in versione povera. Un anno andranno di moda i pantaloni a sbuffo o a pinocchietto anziché a zampa di elefante, quell’altro andranno di moda gli strass e le paillettes sulle mutande. Nulla di male in questo, si sa che lo stilista è capriccioso e lunatico, ma anche privo di idee perché no, magari è stato in vacanza a Napoli e ha visto una tipa bellissima in un centro sociale con i calzettoni enormi portati dentro gli zoccoli ortopedici e ce li ripropone come roba sua (esempio tratto dal saggio Détourna a Surriento di Guy Debord), tanto ormai lo sappiamo che gli stilisti e il mondo della moda saccheggiano a piene mani l’immaginario alternativo giovanile… il problema è il riadattamento sui nostri corpi e sulle nostre misure.

Insomma, non esiste una moda che non significhi omologazione dei corpi e delle misure.
La classica donna “burrosa” come me con una quinta di tette verrà guardata parecchio dagli uomini, osannata sui blog ma penalizzata al mercato, oltreché umiliata continuamente (vabbè umiliata è un termine grosso, diciamo ridicolizzata che forse rende l’idea) quando va a comperare un semplice paio di jeans, perché va di moda la vita bassa. La vita bassa… e se io ce l’ho alta la vita? Così sarò costretta a comprare un paio di pantaloni con due gambe lunghissime, perché corrispondono alla mia misura, ma sarò anche costretta ad accorciargli le gambe, perché io ce le ho molto armoniose e diritte ma non ce le ho così lunghe, sono una vikinga bonsai.
Una volta, negli anni 80, insieme agli abiti senza scollatura perché allo stilista la donna piaceva macha e manager, andavano di moda quelle maglie oscene con le spalline rinforzate, per fare le spalle larghissime, che andavano abbinate en pendant con quei fantastici orecchini di plastica triangolari a motivi geometrici e con superbe pettinature alla Star Trek… io siccome le spalle ce le ho già larghe di mio, per non passare per una giocatrice di rugby in acido lisergico, dovevo togliere le spalline per farne dei puntaspilli per il cucito.
Io mi sono sempre rifiutata di passare per una “signora taglie forti” perché questa definizione mi fa cagare e poi il mio carattere si rifiuta di indossare tende a fiori o nere o marron tristesse per nascondere le mie forme, io le forme ce le ho, sono belle (anche le calze a righe orizzontali, me le posso permettere, TIE’) e non vedo perché dovrei nasconderle o camuffarle con il tendame da circo o con una parure da vedova nera. Ma anche perché non trovo giusto che la “taglia forte” costi più di una taglia, come definirla a questo punto, debole.
Insomma con la moda non ci si può permettere di andare oltre una 44, di essere troppo alti o troppo robusti, o troppo bassi, o di non avere le tette, perché non c’è un cazzo di abiti fatti con un minimo di garbo, un po’ sfasati per slanciare un pochettino, e con appena qualche centimetro in più, non dico trenta, basterebbe soltanto dieci, o quindici, spesso, per entrarci benissimo.
Invece no, le gonne sono orrende, un vestitino semplice a tinta unita senza la scritta “Las Vegas” non si trova, le maniche te le fanno a sbuffo, tronche, con il finale a sorpresa (tipo confezione natalizia) o con dei nastri che per lavare i piatti ti devi togliere tutto il vestito. Si capisce di qui tutta la misoginia dello stilista.
A parte la stronzata di mettere paillettes dappertutto, e va bene, uno dice, va di moda la moda zingara, ma perchè io mi devo escoriare la pelle tutte le volte che indosso una di queste maglie? non sarebbe meglio che la moda zingara me la faccio da me quando vado a pescare nei sacchi della Caritas? e le piume come si lavano? e le rosellone si devono togliere per non farle sfiorire in lavatrice? e la scritta “Happy California” sul culo, può rinforzare l’autostima di una ragazza? e i pantaloni strappati, scoloriti, sgualciti e rovinati, perché costano più cari? e nelle punte delle scarpe a punta, come si fa a farci entrare un bel paio di calzettoni di lana?
E per fare tutti quei deliziosi inserti di pelliccetta che danno un tocco trendy a colli e maniche, ma anche a scarpe e stivaletti che poi ci rivendono come “wild cat” e selvaggeria varia non bene identificata, hanno sterminato brutalmente migliaia di cani e gatti randagi, lo sapevate?
E poi, diciamolo, da quando non esistono le mezze stagioni, anche per merito dei cinesi padroni del tessile che sono piccoli e stretti, le misure si sono abbassate. La 48 una volta era una 48, adesso è quasi una 44.
Insomma, se c’è qualcuno del mondo della moda che legge questo blog, io vi fanculizzo a dovere, e poi se ancora non siete contenti di essere mandati a fanculo, vi ci mando ancora, perché di già la gente ha poco gusto in genere, voi contribuite ad esasperare lo scempio, e in più, impedite a persone normali e con un minimo di gusto, come me, come tantissime donne normali, a vestirsi decentemente senza dover andare per forza in sartoria o tentare la fortuna in qualche mercatino dell’usato tedesco. Dove stranamente (malgrado che in Italia ci si reputi il paese del buongusto mentre si disprezzano i cugini d’oltralpe per il loro vestire) si trovano ancora delle cose normali (per normali intendo non falsamente trasgressive).
 
ululato da Pralina alle ore 11:50 mercoledì, 07 febbraio 2007
 
Sotto, ancora una fantastica creazione di bassa moda… lo Stilista scopre le donne ma colorate, fasciate di protagonismo, essenziali nei loro discorsi… donne che vivono in città ma che non rinunciano a rivelarsi e, bah… signori, è un gran privilegio e non capita tutti i giorni… donne con le gonadi… quest’anno signori le donne vanno così, vanno come gli pare, a spaccare le vetrine di MacDonald’s anziché quelle di Prada, perché signori oggi la donna bada alle cose essenziali, non è più attaccata come un geco al capo firmato ma bada ai soldi che le mancano alla terza settimana del mese… notate la bellezza degli accessori, con questi accessori non si può più fingere l’organza… un applauso alle Sorelle Offendi Offendi che hanno scippato queste borse in mattinata… grazie Sorelle Offendi Offendi per averci fatto sognare!
 

 

mercoledì, 24 gennaio 2007 

Defilè 

Resoconti della sfilata al CPA qui e qui.

Il mio ricordo è: tanto casino, gente che va-gente che viene, i miei amici che mi dicono che ho tantissima fantasia e che a loro certe cose nemmeno verrebbero in mente (sieeee), imbarazzo, gente che mi chiama “la stilista”, l’emozione di vedere persone diverse da me con addosso le cazzate che ho fatto io (la cosa più bella), la Prali che dice “questo l’ha fatto Tirabaralla” (ormai sono tutt’uno col mio nick…ahah), la mia mamma e la mia sorellina al cena al CPA, tutti gli amici che sono venuti a dare un’occhiata per supportarmi, il signore della BrandaMaglia che mi ha insegnato la tecnica di base mentre nel cinema scorreva il film, la Prali briaha che non è + abituata a bere e rideva a crepapelle e io non sapevo come saremmo andate avanti (Prali, t’ammazzo!  ), le due Rite che sono state stra-carine e stra gentili e mi sono divertita un sacco con loro (smacksmack!!!), la Vale che è rimasta fino all’ultimo con me e mi sono seduta accanto a lei sprofondando nella poltroncina mentre i ragazzi sfilavano (graziegrazie!), il ragazzo troppo tenero che aveva paura di strapparmi la maglietta “Acida” perchè gli andava piccola…
Una riflessione a freddo, invece, è che…incredibile! Pur parlando di vestiti e cappelli e orpelli…non si guardava alla “ficaggine” e “fichettaggine” della gente, ognuno era ganzo a modo suo o spiacevole-piacevole per i suoi modi: questa è fantascienza in una serata mondanissima del mondo “normale” (figurarsi nel mondo della moda), dove devi essere figo (con la “g”, alla milanèse”), bello (di che bellezza stiamo parlando? quanta plastica hai dentro? quante lampade cancerogene ti sei fatto nell’ultimo mese?) e tirartela sempre e comunque (che vomito).
Grazie Prali per aver organizzato sta cosa, e per averla portata comunque in fondo con un successone; per me che sono timidissima è stato un evento stare un po’ “nel centro del ciclone”… ora mi devo riposare dai contatti umani per una settimana! ahah

 * sotto, la presentatrice in carne e oss… in carne

bassa moda e boicotta omsa!

Monday 30th January 2012 10:30PM
 
LUNEDI’ 30 GENNAIO 2012 ORE 22.30

Dopo il successo delle scorse edizioni, non poteva non succedere. E così si ragionava con lo zio Giò delle Officine Cinematografiche di un terzo evento. Ancora più bello e più incazzato, con torte patafisiche, musica con diggiei dal vivo, expo di abbigliamento autoprodotto e scambio regalo di vestiti e accessori.

Cerchiamo modelli e modelle di tutte le taglie, sessi, colori e misure per la terza sfavillante e scintillante (e anche esplosiva) sfilata di bassa moda che si terrà al Centro Popolare Autogestito di Firenze sud. Faremo satira e ci divertiremo a detournare con zero spese e tanta fantasia i modelli dominanti, imposti da stilisti misogini, prelati (da qui pret a porter), palazzinari, cementificatori, normalizzatori, visi pallidi, cani poliziotti, massoni e missoni, eredi del berlusconismo machista arrivista, rampanti fichetti renziani e tutta la Firenze (e non solo) di Pitti Potta. L’evento è itinerabile, situato durante una proiezione di un film dei Fratelli Marx e organizzato dal PARTITO GROUCHO MARXISTA D’ITALIA e OFFICINE CINEMATOGRAFICHE, con la partecipazione esagerata delle BRIGATE GROSSE. La moda siamo noi.

C’è ancora molto tempo ma non troppo, stanno già arrivando tante adesioni, in particolare cerchiamo i Calvi Klein, ma ogni contributo (anche sotto forma di pubblicità e recensioni) sarà benvenuto.

LA PRESENTE EDIZIONE SARA’ DEDICATA ALLE LAVORATRICI DELL’OMSA CHE SONO STATE LICENZIATE DA QUESTA MULTINAZIONALE CHE PREFERISCE SPOSTARE LA DITTA IN SERBIA E TOGLIERE LAVORO ALLE FAENTINE. LO SLOGAN E’ “MA PIUTTOSTO MI METTO AI PIEDI UN PAR DI BUSTE DELLA NETTEZZA!”

La miglior sovversione non consiste forse nel distorcere i codici anziché nel distruggerli?” Roland Barthes

ATTENZIONE: le partecipazioni sono assolutamente gratuite così come l’ingresso, tranne i consueti 2 euro di sottoscrizione per il cinema (film dei Fratelli Marx su pellicola originale). Non possiamo garantire rimborsi spese o altro, ma ogni contributo in termini di aiuto a dare una mano, è gradito.

C.P.A. Firenze sud

Via Villamagna 27/a
50126 Firenze
www.cpafisud.org

Informazioni per raggiungere il locale:
Uscita A1 Firenze Sud, proseguire sul raccordo, uscire in viale Europa, al 5° semaforo (Uni Credit) girare a destra (via Erbosa). In fondo girare a sinistra, dopo 100 metri trovate il CPA sulla destra.

si prepara un nuovo defilé di bassa moda

* Si prepara un nuovo defilé di bassa moda, il terzo, a fine gennaio 2012 al CPA … un po’ come questo, ma molto peggio 😀

ululato da Pralina alle ore 15:20 mercoledì, 17 gennaio 2007

22 gennaio sera CPA Firenze sud
 
E’ di rigore l’abito da pera… ovvero Pitti ‘na crozza
 
defilé di bassa moda
organizzata dalle Officine Cinematografiche
& dal Partito Groucho Marxista d’Italia
(con la voce dell’Ispettore Clouseau) presanta
Pralinetuttifruttì
al termine del film Love Happy di David Miller (1949) coi fratelli Marx 
si defilano Tirabaralla, Brugola Rossa, Corazzata Potiemkin, Burpenterprise, Vagine Volanti, Fiati Sprecati, i Calvi Klein, Freddie Canapa & WJMeatball di Novaradio e tonti altri (per dare la vostra adesione, lasciatemi un commento o un pvt) grazie Lavorini e Visscontessa per avermi linkata tutta!

 

Cara Presidente del Partito Groucho Marxista d’Italia,
non so di preciso che cosa combina la Ciclofficina
(inserita motu proprio da zio Jo) ma giovedì domani, sapremo che combina.
Eddy Marx, nostro grande timoniere è un biscugino dei F.lli Marx

Perciò volendo, puoi segnare e segnalare l’adesione del PCI (Partito Ciclista Italiano) alla serata grouchomarxista.

Come partito, faremmmo il nostro classico banchino da partitino e raccoglieremmo adesioni distribuendo adesivi.

===
dal MANIFESTO DEL PARTITO CICLISTA di Eddy Marx

Uno spettro si aggira per l’Europa: pedala spedito e se la gode una cifra.
Mentre i politici stanno a spacciare stupefacenti ricette scadute, c’è uno strano movimento di bici che occupa ciclicamente sempre più città del globo.
Non è centralizzato né motorizzato: è una rivoluzione a pedali.
Masse critiche e ciclofficine stanno imponendo una scelta epocale tra BICI O BARBARIE.
Ogni singolo essere urbano è chiamato a decidere. Si può anche sorridere, anzi, si deve. Ma senza biciclette, chi fermerà gli eserciti?

===
LODE DEL CICLISMO di Bartal Brecht

E’ ragionevole, chiunque lo capisce:
E’ facile.
Va bene per te, informatene.
Gli idioti lo chiamano idiota
e, gli arroganti, arrogante.
ma e contro l’arroganza
e contro l’idiozia.
Non è follia ma invece
fine della follia.
Non è il caos ma
l’ordine, invece.
E’ la semplicità
che è difficile a farsi.

===
vedi oltre su: http://www.hypertextile.net/pci



ha vinto il partito groucho-marxista

martedì, 30 marzo 2010  

Ha vinto il Partito Groucho Marxista 

Con un astuto stratagemma, il solito trucco del portafoglio legato a una cordicella, ho allontanato il leader del Partito Anarco Qualunquista, il noto Alcide Brunazzi (da non confondersi con Alcide Brunetta, domatore di piattoni al Circo Barnum), per prendermi tutto il palco, i polli, le patatine, gli arrosti, gli allori e gli odori di questa agognata vittoria. Mi sento, senza dubbio alcuno, di poter affermare la mia vittoria, insieme alla vittoria degli altri partiti.
Un uomo senza la Vittoria, è come un povero mentacatto, specialmente se la Vittoria la da via a tutti“, così afferma David Goldenlady, maggiore azionista delle calze a ramagi.
Quando si parla d’erezioni, ogni uomo politico si sente fiero d’esser membro della sua specie. E’ per questo, che noi le erezioni le facciamo sempre, e non si parli di erezioni anticipate, erezioni europene o regioanali, con quel sorrisetto di sfottò… l’Italia vanta con forza questo primato!
Ebbene sì, miei cari polli… pardon, elettori, abbiamo vinto in molti, praticamente tutti (Sega Nord, Partito della Libertà di prenderlo nel bocciolo, Unione del Centro Destra col Centro Sinistra, Italia dei Malori, Radicali Liberi, Partito Democritico, Riaffondazione Comunista, ecc. ecc.) e tutti, indistintamente, staranno strombazzando la loro vittoria, ma IO ho ottenuto un audience migliore della trasmissione di “Amici“, quella durante la quale la Defilippi dichiarò d’essere stata un barista baffuto brianzolo e d’aver cominciato a esibirsi per ischerzo come Drag Queen, prima d’esser stata notata da quel bell’uomo di Mauriccio Cottanzo. Nel Lazio hanno preferito gli Spolverini (sono di gusti Fini, nel Lazio). Anche qui in Toscana, c’è stata una tenuta di tutto, anche se a forza di andare a sinistra stanno girando sempre in tondo. A proposito di sovversivi e detersivi, alla Coop ci sono stato ieri, a comprare il pane azzimo che per fare la “scarpetta” con il sugo è davvero il massimo (ci si sbrodola che è un piacere). Stasera me ne starò davanti al pc a fumare il mio sigaro orientale e a riflettermi sul monitor. Sicché, posso ritenermi soddisfatto.
Vostro affezionatissimo leader del Partito Groucho-Marxista d’Italia,

Julius Henry Marx

 

comunicato chanel n° 5

LO STATO IMPERIALISTA CI COSTRINGE A QUESTA MAGRA ESISTENZA, IMPONENDOCI TRAMITE IL MEGAFONO MASSMEDIALE, LA STANDARDIZZAZIONE FORZATA DELLA NOSTRA FISICITA’. 

L’OMOLOGAZIONE DEI CORPI E LA NEGAZIONE DELLA BIODIVERSITA’ DELLE FORME FISICHE E’ IL CARDINE SUL QUALE RUOTA TUTTO L’IMMAGINARIO DOMINANTE (E L’IMMAGINARIO DOMINANTE LO CREANO I POTENTI).  

GROUCHO MARX PARLA DI CONTRADDIZIONI NEL SISTEMA CAPITALISTA, QUANDO LE STESSE MULTINAZIONALI CHE TI INGOZZANO DI CIBO A PAGAMENTO, TE LO FANNO POI CAGARE CARO CON I LASSATIVI DIETETICI.   

CON SEMPRE MENO SOLDI IN TASCA, PRECARI DISOCCUPATI E SOTTOCCUPATI SONO COSTRETTI A MANGIARE SCHIFEZZE TRANSGENICHE ACQUISTATE ALL’ HARD DISCOUNT, POVERE DI FIBRE E VITAMINE MA RICCHE DI GRASSI SATURI E IDROGENATI.
I RITMI LAVORATIVI IMPOSTI DAL CAPITALE IMPONGONO AL PROLETARIATO DI TRANGUGIARE CIBI DA FAST FOOD, SENTENDOSI SEMPRE PIU’ AVVILITI. UN TEMPO I POVERI ERANO MAGRI E CONDUCEVANO UNA MAGRA ESISTENZA, MENTRE I RICCHI ERANO GRASSI E OPULENTI. LO DICE L’ARTE DI UN TEMPO: LA MAGREZZA ERA UN FATTORE NEGATIVO E LA GRASSEZZA ERA UN VALORE POSITIVO. MA LA QUESTIONE SI E’ RIBALTATA. SOLO CHE, GUARDA CASO, I VALORI DOMINANTI HANNO SEGUITO SEMPRE I RICCHI E NON I POVERI.

OGGI DA UNA PARTE I POVERI, SEMPRE PIU’ CICCIONI, INFELICI PERCHE’ NON RIESCONO A IMITARE I RICCHI BIOSNOB E BIODINAMICI, SEMPRE PIU’ MAGRI.
OGNI RELIGIONE E’ NEMICA DELLA CARNE E VORREBBE PRIVARCI DELLA SESSUALITA’ CHE ABITA NELLA CICCIA. LE GIOVANI DONNE IN ESUBERO CORPOREO, OCCUPANDO LO SPAZIO VISIVO CON LE LORO FORME ESPLICITE, SONO CONSIDERATE UNA BOMBA SESSUALE VAGANTE, UN PERICOLO PER LA CASTITA’ DEI PRETI E PER IL TALAMO NUZIALE DI MASCHI CONIUGATI. 
 
LA CORPORAZIONE MEDICA BALANZONA LIPOSUCCHIONA (QUELLA DELLE SANGUISUGHE E DEI SALASSI) CHE DALLA CONTRORIFORMA SI RESE COMPLICE DELLA SANTA INQUISIZIONE, FAVORENDO IL ROGO DI MILIONI DI “STREGHE” ERBORISTE IN TUTTA EUROPA, DOPO AVER RIDOTTO LA MATERNITA’ DA UN FATTO NATURALE A UN FATTO PATOLOGICO, OGGI CON UNA MANO SUL BISTURI E UNA SUL PORTAFOGLIO, DISPENSA PATERNALI, ANFETAMINE E TRANQUILLANTI CHIMICI PER RIDURRE LA FAME NERVOSA DI CHI, GIUSTAMENTE, E’ NERVOSO, E INCAZZATO.
LA PREZZOLATA INDUSTRIA DELL’ABBIGLIAMENTO, GUIDATA DA BOSS ARMENI COME ROCCO MAROCCO, VOLTA GABBANA, SORELLE OFFENDI OFFENDI, UNITED COLOURS OF PENETTON, VA…LENTINO, ECC. HA DICHIARATO GUERRA AL POPOLO: LA TAGLIA XXL DIVENTERA’ PRESTO FUORILEGGE.
LE DONNE PROLETARIE SONO L’ANELLO DEBOLE DI QUESTA CATENA DI SFRUTTAMENTO E DI REPRESSIONE. DOVREBBERO ESSERE FELICI DELLE LORO TETTE, CHE SONO DISPENSE DI CIBO PER I FUTURI RIVOLUZIONARI, INVECE CERCANO DI ADEGUARLE PERCHE’ ASSOMIGLINO AGLI ELMETTI DEI SOLDATI. TETTE SEMPRE SULL’ATTENTI, MAI IN RIPOSO! 
IL SILICONE E’ STRUMENTO DI REPRESSIONE 
OGNI ANNO L’ANORESSIA E LA LIPOSUZIONE FANNO PIU’ MORTI DELLA MUCCA PAZZA
COMBATTERE L’INFELICITA’ NON SIGNIFICA ADEGUARCI AI MODELLI CONSUMISTICI MASSIFICANTI, MA SIGNIFICA RECUPERARE IL TEMPO DI NON FARE NIENTE CHE CI VIENE NEGATO  
PIU’ TEMPO PER TROMBARE, PIU’ TEMPO PER DORMIRE
FUORI TUTTI DALLE PALESTRE
BAKUNIN ERA SOVRAPPESO
E PERCIO’ PROSPERA NELLE NOSTRE LOTTE!


BRIGATE GROSSE

omaggio a woody allen

ululato da Pralina alle ore 20:00 giovedì, 17 maggio 2007

un fantastico omaggio a Woody Allen, dipinto e scritto da Alessandro Denci Niccolai (Hobbs)

sapete, la cosa che amo di più della masturbazione è che se vieni subito, nessuno mette il broncio e non perdi il film delle 21.00. Questo veniva trovato assai bizzarro dalla mia prima sessuologa, che a sua volta viveva con un vibratore divorziato nelle campagne del New jersey. Io mi chiamo Alvy, e non ricordo un solo giorno della mia vita in cui non abbia pensato al sesso almeno una volta, la mia infanzia la passai chiuso nel bagno , o in compagnia di Elmo, che, era il mio migliore amico, figlio di un pastore anglicano e di una bassotta. Elmo era bigotto, talmente bigotto, che se mi masturbavo io, diventava cieco lui. Proprietà transitiva pensai allora, più tardi invece compresi che il senso di colpa non può abbassare le diottrie, quanto piuttosto il conto in banca. Il giorno del ringraziamento del 1966 fui sorpreso in bagno, da mia madre, con in una mano playboy di giugno, e nell’altra un coscio di tacchino. Fui trascinato di peso da padre Krueger, il parroco esorcista del quartiere, il quale, mi convinse che continuando così sarei ben presto diventato cieco, o monco. Per non fare torto a nessuno, comprai un cane guida. A dodici anni cominciai la prima terapia. Il Prof. Allen fu molto gentile mi fece sdraiare sul lettino, io cominciai a parlare diffusamente della mia famiglia, e quando arrivai al mio orsacchiotto “Harpo”, alla domanda “fare sesso con il proprio orsacchiotto è incesto?” mi sentii rispondere “no, a meno che tu e lui non abbiate lo stesso cognome”. Dopo due anni di sedute, ricordai che avevo sorpreso mia madre ad accoppiarsi con un mugnaio durante la festa di san patrizio, da li la mia intolleranza ai farinacei, ai mattarelli ed agli gnomi in genere. Dopo il liceo, incontrai Paula, lei, laureanda in lettere antiche lavorava in una autolavaggio in topless, io sbarcavo il lunario disegnando vignette pornografiche per il giornale della parrocchia. Ci sposammo in gran fretta a Las Vegas, davanti ad un parroco vestito da Elvis e ad un organista con il parkinson. Ci amavamo, e il sesso fu un collante fortissimo, Paula era vaginale, io clitorideo, questo ci rese complici e perplessi. Con lei imparai molte cose, come ad esempio che il punto G è l’arma che Dio ha dato alle donne per punire gli uomini per aver inventato il calcio, o che, nel sesso, le misure non contano, purché non si arrotondi per difetto. Paula poi, era diversa da tutte le altre donne conosciute, soffriva di emicranie a grappolo, quindi lo facevamo una volta all’anno, senza bisogno di scuse, ma soprattutto aveva orgasmi multipli, anche 4 o 5 di fila, ma tutti in mia assenza, il che, mi spinse ben presto a convincermi che qualcosa non andava. Poi, una mattina trovai sul cuscino un biglietto “Non ti ho mai mai amato Alvy, una volta ti ho stimato un poco, ma eri di spalle e non te ne sei accorto.” Paula, la mia Paula mi aveva lasciato, per un imbalsamatore di Ottawa, l’aveva conquistata con delle marmotte impagliate a cui faceva dire cose assurde con delle vocine agghiaccianti, e con una Maserati. Mi disse che io non l’avevo mai divertita così, ma ricordavo un tempo, non lontano, in cui con due cannucce nel naso o ruttando in un megafono, la facevo sbellicare dalle risate. Quando davanti all’avvocato divorzista vestito da Elvis e alla stenografa con il parkinson, le chiesi, “ e il sesso Paula? Hai sempre finto?” lei rispose “gli orgasmi erano tutti veri, ma ho sempre finto di essere tua moglie”. Fu il crollo, entrai in terapia con uno psichiatra neonazista di Wiesbaden, come unico caso al mondo di uomo affetto da invidia della vagina, questo, insieme ad un bizzarro modo di pronunciare la parola “prolasso” mi valse la copertina del Times di maggio, immortalato fuori da un enorme utero con le sbarre e un cartello in mano che recitava “fatemi entrare”. Scoprii così, grazie all’uso smodato degli psicofarmaci e di una camicia di forza, che in giornate come questa ad esmpio, guardarsi intorno, è meglio che guardarsi dentro. Mi innamorai del mio terapista quindi, che a differenza di Paula non aveva i baffi, però costava molto meno. Adesso sto meglio, e il Times mi ha dedicato una nuova copertina, come primo uomo con l’invidia del pene, la foto mi ritrae dentro un grande utero con delle sbarre, il cartello nelle mia mano recita “fatemi uscire”.

***

splinder era molto impegnativa a volte

ululato da Pralina alle ore 00:28 martedì, 04 dicembre 2007

 
Dai, rompete le palle!

Cliccate sopra il collegamento, alzate le casse dello stereo e… giocate!
Un consiglio: se utilizzate il manic mode fate prima.
Nei commenti i vostri risultati… dovete prendere il TEMPO auto-timer che è in basso,
sotto la cartellina di bubble wrap e che si ferma a gioco terminato
 
(grazie Leo per l’idea malsana)
 
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/6/6b/Bubble_Wrap.jpg/800px-Bubble_Wrap.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

Permafrost ¦commenti (100)

Commenti:
 

#1  04 Dicembre 2007 – 00:28
 
Pralina sappi che con questo antistress mi hai reso felice!!!
Tarlo
Utente: dtarlo Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. dtarlo

#2  04 Dicembre 2007 – 00:57
 
Vogliamo sapere il PUNTEGGIO di Daniele tarlo!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#3  04 Dicembre 2007 – 05:13
 
Fantastico ti permette di non pensare.Ciao
Utente: rossocattivo Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. rossocattivo

#4  04 Dicembre 2007 – 07:25
 
si ma volevo chiederti se i negozi sabato rimanessero aperti tutto il giorno…..
qui è cosi sotto natale..li???
Utente: dafnebuttini Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. dafnebuttini

#5  04 Dicembre 2007 – 07:48
 
SONO BRAVISSIMA :8,9 !!!
Utente: LaGradisca Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. LaGradisca

#6  04 Dicembre 2007 – 07:50
 
8,6 !!!
Utente: LaGradisca Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. LaGradisca

#7  04 Dicembre 2007 – 07:52
 
7,6 ! adesso basta però … 🙂
Utente: LaGradisca Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. LaGradisca

#8  04 Dicembre 2007 – 08:27
 
oh ma tu e Leonardo volete la mi rovina psichica!!!!
ogni volta ci lascio almeno un terzo della mia materia cerebrale…
ahahahahahahhaahahha
Utente: shotenzenjin Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. shotenzenjin

#9  04 Dicembre 2007 – 09:59
 
ma porca paletta il punteggio dove l’ avete nascostoooooo
Ezio
Utente: hantrax Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. hantrax

#10  04 Dicembre 2007 – 10:20
 
ehehhehe…simpatico giochino, tra l’altro quando mi imbatto in queste confezioni adoro schiacciarli! 🙂
Utente: capuncione Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. capuncione

#11  04 Dicembre 2007 – 10:30
 
…finalmente qualcosa da fare a lavoro!!! 😉
baci speranza
Utente: speranza84 Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. speranza84

#12  04 Dicembre 2007 – 10:56
 
che carino, ma dove essere il punteggio?
Utente: cilvia Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. cilvia

#13  04 Dicembre 2007 – 10:58
 
Utente: L0STANGEL Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. L0STANGEL

#14  04 Dicembre 2007 – 11:29
 
eh brava giusto per passare qualche minuto di svago….
ma il punteggio??? a me ha dato 112…. boh… un bacio…
Utente: infinitaunica Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. infinitaunica

#15  04 Dicembre 2007 – 12:47
 
Io per ora sono a 7.3 perché in questa versione le palle sono grosse
e si rompono in un tempo maggiore … ma vado migliorando!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#16  04 Dicembre 2007 – 12:49
 
Fantastico! ora sono a 6.5 …
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#17  04 Dicembre 2007 – 12:52
 
6,2 …
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#18  04 Dicembre 2007 – 12:55
 
5.6 … sono già nell’Olimpo!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#19  04 Dicembre 2007 – 12:57
 
E’ meraivglioso!!! In questi momenti serve proprio, cara! 😀
Utente: ForeverHachiko Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. ForeverHachiko

#20  04 Dicembre 2007 – 13:04
 
5.5 … sono una DEA!!!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#21  04 Dicembre 2007 – 13:08
 
Un giorno un uomo chiese alla moglie: – perché cara, mi rompi sempre le mie due palle?
– Perché ce ne hai solo due, caro.bacione,
giò 🙂
Utente: giovannibuzi Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. giovannibuzi

#22  04 Dicembre 2007 – 13:11
 
5.1 … non ci posso credereeee! si vede che con tutte le sostanze che prendo, olio di pesce, echinacea, vitamina C, vitamina E, vitamine del gruppo B, rame, zinco, potassio, sono diventata wonder woman!!!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#23  04 Dicembre 2007 – 13:34
 
se me lo spieghi com’è la percentuale cosi’ ci giocano le bimbe…..
eheheheh
Utente: infinitaunica Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. infinitaunica

#24  04 Dicembre 2007 – 13:51
 
5,1 ?!!! Ma cos’hai il dito più veloce del mondo !!!
uhauhuahuahuh
Utente: LaGradisca Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. LaGradisca

#25  04 Dicembre 2007 – 14:08
 
…fffiuuuuuuuuu.. 5.6.. più di q
Utente: supernovae Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. supernovae

#26  04 Dicembre 2007 – 14:10
 
…fffiuuuuuuuuu.. 5.6.. più di questo non riesco a fare!.. mi stava venendo il tic!!!!!Bello però, aiuta a smaltire il panino e le due mele!Un abbraccio ^^
Utente: supernovae Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. supernovae

#27  04 Dicembre 2007 – 15:00
 
dov’ è il punteggio???????
???????????????????????????
???????????
??????????????????????????
Utente: hantrax Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. hantrax

#28  04 Dicembre 2007 – 15:33
 
Ma come Ezio?! Il punteggio si fa calcolando i TEMPI che da il contatore (automatico) denominato “auto-timer”!!!!!!!!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#29  04 Dicembre 2007 – 16:38
 
fantastico!
sono una schiappa, ma mi son divertita un mondo.. quasi quanto dal vivo!! 😀
Utente: akk Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. akk

#30  04 Dicembre 2007 – 17:44
 
ciao pralinotta!
Utente: lo_struzzo_nero Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. lo_struzzo_nero

#31  04 Dicembre 2007 – 17:52
 
Ciao ciao bambina.
un bacio ancora…….
Utente: donnafranca Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. donnafranca

#32  04 Dicembre 2007 – 20:05
 
miglior punteggio 5,2……di più nun sò……3b
Utente: AgapeMark Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. AgapeMark

#33  04 Dicembre 2007 – 20:08
 
Errata corrigeWORRA WORRA HO FATTO 4,8…….CAMPION OF THE WORLD…….3b
Utente: AgapeMark Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. AgapeMark

#34  04 Dicembre 2007 – 20:12
 
Bravoooooooooooo!!!!!!!Ma così ti sloghi il polso… ehehehehehe!!! e poi non puoi più… :))) meeeeeeeeh! ehm!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#35  04 Dicembre 2007 – 20:20
 
passo a lasciarti un saluto abbracciato!:-)
Utente: fantasia972 Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. fantasia972

#36  04 Dicembre 2007 – 20:21
 
cosa non posso più……
ah ah ah al limite posso….. ehmmmbaci
Utente: AgapeMark Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. AgapeMark

#37  04 Dicembre 2007 – 20:24
 
Pralì mi presti il tuo polso…???
Utente: AgapeMark Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. AgapeMark

#38  04 Dicembre 2007 – 20:26
 
adesso mi adopero voglio vincere:))
Utente: monicamarghetti Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. monicamarghetti

#39  04 Dicembre 2007 – 20:28
 
59.9 rotte tutte ahahahahah ahhhhhhhhhhhhh Leo adesso come faccio a smettere:)))
Utente: monicamarghetti Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. monicamarghetti

#40  04 Dicembre 2007 – 20:32
 
Non ci posso credere… 4.9Sono la regina dei ditalini!!!!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#41  04 Dicembre 2007 – 20:35
 
Allora riassumendo, per chi ha dichiarato i suoi punteggi:è in testa Francesco “AgapeMark” con 4.8seguito da Patrizia “Pralina” con 4.9e da supernovae con 5.6Monì spiegami cosa significa quel 59.9… ghghghghghghghghghghghgh!!!!!!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#42  04 Dicembre 2007 – 20:36
 
ahah supersplendido era una delle mie manie preferite!!!!! :))
Utente: barbara34 Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. barbara34

#43  04 Dicembre 2007 – 20:37
 
EHI 11,8 VAI SONO UN MITO EHEHEHEH……
Utente: infinitaunica Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. infinitaunica

#44  04 Dicembre 2007 – 20:41
 
boh, 112 in 1 minuto e 28 che significa? :/
Utente: barbara34 Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. barbara34

#45  04 Dicembre 2007 – 20:47
 
No, il 112 è semplicemente il numero che chiamano i vicini di casa quando sentono me con le casse a tutto volume alle 3 di notte… non ti preoccupare tesoro… :)))
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#46  04 Dicembre 2007 – 20:49
 
Total 112 sono le bolle in totale
Popped il numero di quelle scoppiate… 🙂
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#47  04 Dicembre 2007 – 20:54
 
uhm pralina mi sa che sono aerivata ultima :))
ma come cav si fa per il punteggio????
aahahahaha ma mi sono divertita come una matta, però non vale, ho la trackpad e sono svantaggiata……
Utente: barbara34 Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. barbara34

#48  04 Dicembre 2007 – 21:13
 
ganzo!hai fatto tu il doppiaggio(prik! prik!,squac!prr!Pro!trik!squic!..).bellissimo!:)***
Utente: Decano Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Decano

#49  04 Dicembre 2007 – 21:53
 
:))) a te!
Utente: arabapernice Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. arabapernice

#50  04 Dicembre 2007 – 21:56
 
ahahahahah 5.9 ahahah sono rincoglionita:))ps…davvero lo pensi? ti è piaciuta davvero??
Utente: monicamarghetti Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. monicamarghetti

#51  04 Dicembre 2007 – 21:56
 
01:23.3 ….veramente malsano.. complimenti… stavo così bene.. prima!!! *rido*
Utente: patrizio_clown Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. patrizio_clown

#52  04 Dicembre 2007 – 21:58
 
tempo 00.48 come sono andata?
Utente: monicamarghetti Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. monicamarghetti

#53  04 Dicembre 2007 – 22:04
 
1.12
Utente: giarre Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. giarre

#54  04 Dicembre 2007 – 22:13
 
112 in 52.2
Posso fare di meglio se mi impegno 🙂
Tarlo
Utente: dtarlo Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. dtarlo

#55  04 Dicembre 2007 – 22:15
 
Patrizio! Ma bentornato! E qual buon vento? ehehehehehehehehehehe!!!
01:23.3 che bello… (*rido anch’io, rido*) mi piacerebbe spippolare le palle seduta sulle tue ginocchia (*rido molto rido*) davanti al caminetto… e un buon bicchiere di cognac… =O)
Tanti baci tutti e solo per te!!!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#56  04 Dicembre 2007 – 22:17
 
Ops! Scusate… mi ero persa con Clown Patrizio!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#57  04 Dicembre 2007 – 22:18
 
Ma come Daniele? 52.2 minuti?!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#58  04 Dicembre 2007 – 22:19
 
Ma come Monica, 00.48 secondi?!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#59  04 Dicembre 2007 – 22:22
 
Beh dai Laura, 1.12 non è male, fra un po’ di tempo farai scendere i tempi… sei pur sempre un’ingegnera! …:)))
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#60  04 Dicembre 2007 – 23:20
 
1 minuto e 36 secondi con sms incorporato e grattatina di balle 🙂 sono forte nè?
Utente: giannierre Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. giannierre

#61  04 Dicembre 2007 – 23:31
 
ma no pralina… 52 secondi e due non 52 minuti… 😛
Tarlo
Utente: dtarlo Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. dtarlo

#62  04 Dicembre 2007 – 23:40
 
00.48 secondi giuro ho fatto il copia incolla del tempo sono stata brava?
ora..vado a letto ti leggo domani
un bacionote
monì
Utente: monicamarghetti Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. monicamarghetti

#63  04 Dicembre 2007 – 23:53
 
Sono una pippa nel rompere le palle.. 1 minuto e 31 secondi.
Però giuro che mi sono rotto le palle di più stasera al cinema….
Fantozzi avrebbe gridato:
“1408 è una boiata pazzesca!” 🙂
Utente: Connor Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Connor

#64  05 Dicembre 2007 – 00:02
 
Ahahahahahaha,mitica Pralinuccia 😀
12 secondi ^_^
Dolce notte,un bacio
Utente: Faus74 Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Faus74

#65  05 Dicembre 2007 – 00:04
 
Invece scoppiandoli uno ad uno 40 secondi netti 😀
Utente: Faus74 Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Faus74

#66  05 Dicembre 2007 – 00:32
 
non so se scrivere buongiorno o buona notte,le palle le rompo di giorno ..comunque..!:)))
Utente: tittidiruolo Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. tittidiruolo

#67  05 Dicembre 2007 – 01:20
 
16 secondi per me.
Ma forse chi ha il mouse riesce ad essere più veloce.GR
Utente: gattorandagio Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. gattorandagio

#68  05 Dicembre 2007 – 08:17
 
Attenzione
Attenzione
38 secondi!
se è per vincere il bacio, dala padrona di casa, posso fare meglio………………Ezio
Utente: hantrax Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. hantrax

#69  05 Dicembre 2007 – 08:26
 
è sempre un piacere romper un pò le bale, era tanto che non lo facevo ma è inutile, non riesco mai a scendere sotto i 10 secondi!!
Utente: Lavorini Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Lavorini

#70  05 Dicembre 2007 – 08:46
 
Utente: LaGradisca Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. LaGradisca

#71  05 Dicembre 2007 – 09:15
 
Irina Palm
Utente: LaGradisca Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. LaGradisca

#72  05 Dicembre 2007 – 09:17
 
Utente: LaGradisca Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. LaGradisca

#73  05 Dicembre 2007 – 09:20
 
Buona giornata Patrizia….. baci…
Utente: infinitaunica Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. infinitaunica

#74  05 Dicembre 2007 – 09:58
 
45 secondi avrei fatto prima ma non trovavo una palla ahahahah
Come farsi licenziare in ufficio, mi assumi tu eh ??!! 😉
Bacio grande :*
Utente: passaggisegreti Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. passaggisegreti

#75  05 Dicembre 2007 – 10:15
 
stamani sono andata in fondo al magazzino….spettacolare…un rotolo gigante di pluriball (così si chiama in realtà quella roba con i pallini da scoppiare)….ahahahahahahahha….ne ho ritagliato un pezzetto tutto per me…e ho iniziato la terapia sfogo…bacissimi tesoro…
Utente: shotenzenjin Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. shotenzenjin

#76  05 Dicembre 2007 – 14:11
 
Ma sto gioco è vecchio… l’ho fatto da qualche altra parte l’anno scorso o giù di lì. Però come sfogo incazzi va benissimo…Un abbraccio
Utente: Alexdiavoletto Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Alexdiavoletto

#77  05 Dicembre 2007 – 14:15
 
Ahò, ho fatto 47 secondi, è buono?
Utente: Alexdiavoletto Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Alexdiavoletto

#78  05 Dicembre 2007 – 14:18
 
Migliorato, 40.5 secondi!!!
Vabbè basta va, sennò maniaco ci divento, eh eh.Saluti
Utente: Alexdiavoletto Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Alexdiavoletto

#79  05 Dicembre 2007 – 14:25
 
Ahhh, ma col “Manic mode” si fa mooolto prima, 25 secondi…
Ora smetto davvero.
Pralina te possino…Saluti a tutti
Utente: Alexdiavoletto Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Alexdiavoletto

#80  05 Dicembre 2007 – 17:19
 
ciao, bel blog il tuo! io sono rita piacere. il mio punteggio è 41 e 3 un bacio
Utente: mRITAm Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. mRITAm

#81  05 Dicembre 2007 – 18:46
 
buona serata dolce ormai non ci sentiamo piu’ ti sei messa con queste palle ma che palle!!!!!!!!
ciao un bacione…..
Utente: infinitaunica Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. infinitaunica

#82  05 Dicembre 2007 – 18:48
 
io le rompo da mo’!
vorrei smettere prali!! baci
Utente: hidra Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. hidra

#83  05 Dicembre 2007 – 18:52
 
00.04.3sono il dito più veloce della galassia!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#84  05 Dicembre 2007 – 19:00
 
ciao , grazie!
Utente: Scantini Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Scantini

#85  05 Dicembre 2007 – 21:46
 
See… te lo sogni che il giochino lo faccio pure via web!
Già quando mi arriva una tavola la prima cosa è “scoppiar le bolle”! E magari tu non hai mai visto quelle immense, grandi quanto un mezzo uovo: roba da libidine! ;-D)))
Aloha
Utente: Soulboarder Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Soulboarder

#86  05 Dicembre 2007 – 22:03
 
Ciao cara stasera non gioco:)
dopo l’otto dicembre….se vorrai!
ti abbraccio a presto
monì
Utente: monicamarghetti Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. monicamarghetti

#87  05 Dicembre 2007 – 22:34
 
GRAZIE per avere giocato con me… mi sto divertendo a rileggere tutti i vostri commenti… :))) però vedo che è un casino stabilire chi ha fatto meglio, perché i tempi in realtà si dovevano scrivere con 00.00.0 sono sei cifre… vabbè. Domani ricontrollo… spero di riuscire a fare un podio coi vincitori/vincitrici… ^___________^
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#88  05 Dicembre 2007 – 22:35
 
Ops, ho sbagliato: 00.00.0 sono cinque cifre.
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#89  05 Dicembre 2007 – 23:48
 
In Maniac Mode ho fatto 10 secondi.
Una pippa 😦
Utente: Alexios976 Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Alexios976

#90  06 Dicembre 2007 – 08:24
 
ho fatto 00.00.1 : HO VINTO ! ahahahaha
Utente: LaGradisca Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. LaGradisca

#91  06 Dicembre 2007 – 08:25
 
ho scoreggiato sullo schermo e si è sentita un’esplosione !
uhauhauhuahuahuahuauah
00.00.1 !!!
Utente: LaGradisca Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. LaGradisca

#92  06 Dicembre 2007 – 08:42
 
Caspita! Meglio che lo faccio a casa sto giochino, non vorrei rischiare il licenziamento! Intanto ti lascio un abbraccio! buona giornata!
Utente: zidora Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. zidora

#93  06 Dicembre 2007 – 11:56
 
a lunedi!Ezio
Utente: hantrax Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. hantrax

#94  06 Dicembre 2007 – 14:21
 
GRAZIE a tutt*, davvero, ma soprattutto ad ANNA “infinitaunica” che ha la pazienza (o forse non più) di aspettare una mia risposta che non c’è on line ma è nel mio cuore… e lei non la vede ancora… ma c’è… :))) e poi come ho scritto, tornerò per rispondere con un POST a tutt* voi (per me tutt*) vincitori del gioco delle bolle!!!!Ciao a presto!!!! (ora devo lavorare, se no come campo?). Baci a tutt* e in particolare ad Anna.
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#95  07 Dicembre 2007 – 20:40
 
soy la 95 y te digo que es muy divertido….comandante Pralina:-)
Pero yo pierdo tambièn aquì.
Mierda.
besos.
suerte.
y apaga la luz.
Utente: percynhax Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. percynhax

#96  07 Dicembre 2007 – 20:45
 
Hasta siempre, luz, vida, querida percynhax! Besos y amor… :))) non so se l’ho sparata giusta… ma ci provo! ehehehehehehehe!!!
Utente: Pralina Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Pralina

#97  07 Dicembre 2007 – 20:53
 
Perfectamente.
Lo dijistes en la anera mejor posible…….Hasta siempre……o como sea…….Lo importante es que sea…………
Y d°le de taconéo……….frrrrrrrrrrrrrrr
Utente: percynhax Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. percynhax

#98  07 Dicembre 2007 – 20:53
 
*anera=maneramierda, me equivoco en mi idioma también
jajajajajaja
Utente: percynhax Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. percynhax

#99  08 Dicembre 2007 – 21:09
 
ecco siamo qui…
Utente: fddj Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. fddj

#100  09 Dicembre 2007 – 17:59
 
il mio risultato? nn te lo dico!!;-)) ..troppa grazia!morireste tutti dall’ invidia!:-P
Utente: jobst68 Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. jobst68
Commenti:

¦ commenti (100)(popup)
categoria : divertissement, sto scherzando, gioco malsano