Archivi tag: franca rame

GRAZIE A FRANCA RAME, ANCHE PER QUESTO

Grazie Franca Rame anche per il tuo impegno in Soccorso Rosso e per avere permesso la pubblicazione di Ormai è fatta!

potere dromedario

mercoledì, 02 novembre 2011  

 
 
Un’autentica chicca, un filmato pressochè introvabile, ma che, grazie a Pralina, è ora disponibile integralmente. “Potere Dromedario” è un programma di RAI 3 andato in onda nel 1987, e rievoca i fatti di dieci anni prima a Bologna. Un mondo stava cambiando: le radio libere, la disillusione sessantottina che portava, per l’ennesima volta, una nuova generazione a tentare di cambiare le regole. Il filmato è prezioso perchè contiene interviste a personaggi di primissimo piano della controcultura di quegli anni: PRIMO MORONI, anarchico, animatore e fondatore della libreria Calusca di Milano, ora scomparso. SILVANO AGOSTI, regista di punta di quegli anni. ANDREA PAZIENZA, mitico creatore di “Pentothal” e di molte altre creature, che di lì ad un anno sarebbe scomparso anch’egli. ROBERTO “FREAK” ANTONI, animatore del gruppo rock-demenziale SKIANTOS di Bologna, col quale ho condiviso tante serate di musica e comicità nei vari locali del capoluogo emiliano. PINO MARCHI, detto “Agonìa”, insegnante e filosofo bolognese. “BIFO” BERARDI, fondatore e animatore di Radio Alice, che trasmise in diretta i disordini di Via Mascarella del 10 marzo 1977, che culminarono con l’uccisione di Francesco Lorusso, studente e militante di Lotta Continua, e tanti, tanti altri. Un mondo che a vederlo ora sembra appartenere al Giurassico, ma che era figlio di una profonda crisi economica e di valori proprio come oggi, con in più che oggi c’è l’euro e la finanza globale a rendere ancora più precaria ogni tipo di bussola. Il filmato dura più di un’ora, per cui richiede sforzo e pazienza, ma vi assicuro vale la pena. Una curiosità: tre giorni dopo l’edizione sul mio canale youtube è stato preso da DARIO FO e FRANCA RAME sui loro blog, dato che il grande Dario è presente in una breve sequenza, tratta da “Non si paga! Non si paga!”, un suo spettacolo di quell’epoca. Buon divertimento.

phederpher