Archivi tag: poesia

LE VEGLIE DELLA ROCCACCIA al Teatro dei Sozofili. Impressioni “a caldo” dopo lo spettacolo.

Ieri sera LE VEGLIE DELLA ROCCACCIA #roccaccia al Teatro dei Sozofili a #modigliana #forlì #romagna è andato benissimo. Una nuova formula, a metà strada fra la tradizione romagnola e non solo (le veglie contadine) e il talk show televisivo, con una scenografia povera ma dignitosissima: due poltroncine inglesi acquistate in un mercatino e portate da Londra in Italia, una narrazione fresca, spontanea ma preparata con la massima cura e rispetto, una regia fantastica di un intellettuale onesto, partigiano, visionario, coraggioso, come Antonio Spino, hanno permesso di svelare una parte della ricchezza infinita che offre il nostro territorio e la nostra comunità fino a #faenza #europa #america #giappone, offrendo agli spettatori la vera storia locale, quella di persone modeste ma eccezionali, raccontata dagli stessi protagonisti e i testimoni che hanno vissuto esperienze uniche. E’ stata una serata semplicemente favolosa, piena di immagini proiettate sul palco, slide di opere d’arte, filmati, brani musicali, sorprese. Mi dispiace non avere delle foto perché mi ha impegnato anima e corpo, sul palco, e non c’è stato il tempo materiale per realizzare un po’ di documentazione fotografica. Ma, è pure vero che… impossibile descrivere una serata così con delle foto, in attesa di fare altre serate così con altri protagonisti della scena locale, piena di gratitudine per tutti coloro che hanno reso possibile tutto questo, i tecnici del suono e delle luci, e le associazioni che hanno appoggiato l’evento, Teatro dei Sozofili #sozofili in testa, grazie anche a chi è venuto a vederci e a chi oggi commentava in maniera entusiasta al mercato… 😍😘

[nella foto, una delle pochissime che sono riuscita a fare, durante le prove di uno dei quattro interventi]

IMG_7326

SORRY DANTE! con FRANCO COSTANTINI e ANDREA TRERE’

25 marzo 2018 primo caffè letterario presso Il Centro Modigliana in Piazza Cesare Battisti 9 a Modigliana (FC)  alle ore 17.30 SORRY DANTE! L’aspetto ludico e divertente di Dante Alighieri. con Franco Costantini. e Andrea Trerè.

[nella foto mirabile incisione di Gustave Doré]

gustave dore.jpg

due in solitudine

ululato da Pralina alle ore 22:18 domenica, 27 marzo 2011

Due naufraghi, aggrappati ai bordi della vita,

nella notte s’infrangono contro le scogliere,

restano sanguinanti e sfogano dolenti, silenzi.

Due folli, che contano le ferite, sfilacciano bende.

Due pazzi d’amore che attorcigliano i capelli,

raccolgono i cartoni gentilmente assenti, muti.

Due bocche che si sgridano, quando non sanno più

qual era il sapore dei baci senza un pensiero nero.

Due bocche di velluto, screpolate per troppe parole,

inaridite da troppa polvere e poco miele e cioccolato.

Venti dita scarabocchianti sui vetri dell’automobile,

disegnavano cuori, stupidi cuori, P.A. e niente altro.

Due teste con quattro occhi che guardano storte,

due corpi, con quattro braccia e quattro gambe;

due granchi che si infilano nella sabbia bagnata,

lottano fino all’alba, per non cadere senza guscio

nel banchetto del tempo, che tutto vivo ingoja.

Due eremi di sabbia che attendono il vento forte,

che porti via i detriti di una morte attesa, di carne.

Due rammendatori d’aquiloni, con il filo di parole,

due lucciole verdi ubriache, che non trovano la via;

due che non sono mai uno, due anche in solitudine.

Pralina, per il mio amore Andrea

a pralina

ululato da Pralina alle ore 01:32 giovedì, 04 marzo 2010  

A PRALINA

Dedicato a me stessa
(perché la donna della mia vita sono io)

Mi tenta la verde luce dei tuoi occhi,
la corolla celeste del mare in burrasca
che lo sguardo imbronciato trafigge,
lontana ora appari, ma la prossima risata
scompiglia le parole in granelli di sabbia,
rompe la catena pesante delle nubi.